La solidarietà

Scena assurda che mi ha fatto un po' commuovere e un po' riflettere.
Sabato. Fermata della metro. Mentre aspetto una mia amica si avvicina un ragazzo di colore che ha in mano un cappellino e chiede l'elemosina
"Dai due monetine per mangiare per favore...."
Io sovrappensiero e vagamente scoglionata "No guarda non ho una lira, de' sti tempi mi ci dovrei mettere anch'io a chiedere l'elemosina te lo dico..."
Non capisce che è una battuta. Mi crede sulla parola. Non si sofferma un secondo su vestiti-trucco-tacco 12, che veramente come mendicante sarei credibile quanto Giuliano Ferrara come uomo immagine di Figurella.

E cosa fa?
PRENDE 2 MONETE DAL CAPPELLO E ME LE METTE IN MANO.
"Dai sorella, davvero prendi, veramente, dai" insiste e si mette pure la mano sul cuore GIURANDO CHE NON PUO' FARE DI PIU'.
Mi sono sentita un verme, l'ho rifiutate con 2000 ringraziamenti ma non ho avuto il coraggio di dirgli che scherzavo, mi sembrava di averlo offeso pur senza volere e di offenderlo ancora di più dicendo la verità.

Senza parole. Se mi chiedessero la definizione di "solidarietà" credo che non potrei trovare un esempio migliore per spiegarla.
Come mai spesso chi ha poco lo divide con gli altri, mentre chi ha tanto lo mette sottochiave e gli altri schiattassero pure?






(A proposito di Figurella che non mi è venuta in mente per caso.
Hanno telefonato. A me.
Per propormi un trattamento snellente gratuito. A me.
Ci vuole un post a parte)

16 commenti:



IceAndFire ha detto...

immaginare la scena mi ha fatto quasi venire le lacrime... davvero alle volte chi ha poco fa molto di più, forse proprio perchè sa cosa vuol dire avere davvero bisogno....

un abbraccio,
A*

LadySmith ha detto...

La gente sta tanto a lamentarsi, ad avere paura del "diverso", soprattutto dell'uomo nero. La cosa paradossale è che parliamo di un'etnia che non solo mette cuore e anima nel lavoro quando riescono a trovarlo ma li mettono in ogni cosa che fanno, davvero. Io ho notato che son sempre loro a cedermi il passo al supermercato quando ho poco o quando notano la pancia, a raccogliermi qualcosa se mi cade e non li vedi mai occupare il parcheggio dei disabili o delle future mamme. Educazione? Non lo so. Però questa storia ha commosso molto pure me e mi ha dato un'ulteriore conferma di quanto siano belle dentro certe persone.

Sgiusgiola ha detto...

non ho parole giuro, a volte siamo così ciechi ed egoisti! io per prima eh!


cmq aspetto con ansia il post su figurella!! ahahah

wonderwoman ha detto...

Uh che schiaffo :-((( beh si lascia il segno.. e comunque si, concordo, sono persone spesso trattate male per puro pregiudizio, credo che 30 - 50 centesimi, un gesto in somma, va dato sempre.

Puffola Pigmea ha detto...

Caspita! che esperienza deve essere stata, vero? Alle volte ci dimentichiamo di essere così fortunati. Purtroppo in metropolitana i "mendicanti" sono talmente tanti, e sono tutti finti, che quando capita quello che davvero ha bisogno lo liquidiamo come facciamo con gli altri. Anche io lo faccio. A certi pure dico "ma trovati un lavoro..." :(

SkinnyGirl ha detto...

@Ice credo anch'io, è stata una cosa talmente spontanea che non può esserci altra spiegazione :-*
@Lady la gente non sa di che parla, è viziata, ignorante. Non sai quanto mi sento in colpa IO per aver risposto senza pensare quando di solito faccio tanta attenzione a queste persone che meritano stima e rispetto già solo per il mazzo che si fanno, questo è l'unico africano mai visto a chiedere l'elemosina in vita mia e cmq guarda che persona...che poi a volte sono ragazzini, ultimamente ho visto perfino delle donne, una ragazza senegalese entrata al ristorante che vendeva oggettini di legno, all'inizio non mi ero accorta che dietro la schiena aveva una bimba piccolissima, minuscola che dormiva nel foulard e lei se la portava dietro tutti i giorni e tutte le sere per lavorare perchè ovviamente non aveva nessuno a cui lasciarla...non voglio certo generalizzare ma tante di noi sarebbero andate a fare le Olgettine piuttosto che caricarsi un bimba di 2 mesi in giro per strada, da sole, di notte, girando la città a piedi per racimolare qualche euro. Diciamo le cose ocme stanno...

SkinnyGirl ha detto...

@Sgiu non puoi capire, da morire dalle risate. Lo scriverò ;-D
@Wonder assolutamente sì, come dicevo a Lady la gente li maltratta perchè non si mette nei loro panni, non vede i km che macinano trascinandosi una tonnellata di roba, i sacrifici per campare e mandare 2 lire a casa, le difficoltà che di norma non sono paragonabili alle nostre...quante volte l'ho visti in spiaggia mollare i fagotti alla gente sotto i lettini e scappare perchè arrivavano i vigili (che se la prendono solo con certi abusivi ma mai con altri, chissà perchè!), riposarsi mezz'ora all'ombra con 50 gradi sempre con la paura di dare fastidio a qualcuno, di essere di troppo. ma sempre col sorriso.
@Puff sì quello lo dico anch'io. Alle zingare. Quando salgono sulla metro e attaccano il lamento "aiutooooo, ho fameeeeee" non ce la posso fa' ti giuro...cioè torniamo al discorso: c'è gente che si fa il culo mentre loro solo "aaaaaaaahhhhhhh" a mo' di sirena...eh, anche no.

mammasprint ha detto...

Wow che bella persona che hai incontrato!
Tu...trattamento snellente??? Tu così magra?? Sei sicura???

masticone ha detto...

sei una grande

chicchiscedda ha detto...

che bella persona hai incontrato... chissà quanto gli è costato quel gesto... sei stata brava... forse ame un ''satvo scherzando'' sarebbe scappato....

quando li vedo in spiaggia, anche se non compriamo nulla, offriamo loro quando arrivano al nostro obrelklone sempre un bicchiere d'acqua, una fetta di anguria...me lo ha insegnato mio padre, lo faceva sempre al mare quando eravamo piccole... li faceva pure accomodare al nostro tavolo se eravamo in pineta...molti di loro ci guardavano stupiti...come a dire ''davvero''?

SkinnyGirl ha detto...

@Mamma sììììì, ti chiamano random perchè hanno il tuo nome (nel mio caso perchè avevo l'abbonamento a un giornale) ma ovviamente non sanno chi sei e poracci proprio io gli sono capitata...poi vi racconto!
@Masticone benvenuto e complimenti a te, hai un bel blog di cui ho appena letto gli ultimi post. Da oggi hai una lettrice in più :-)
@Chicchi tuo padre è un grande. Le scene più squallide le ho viste proprio in Sardegna e certo non per colpa dei sardi ma degli spocchiosissimi turisti bastardi: veniamo ogni anno a Villasimius e andiamo in spiaggia accanto al Tanka Village...cioè non aggiungo altro.

LadySmith ha detto...

Pensa che una volta al mare ho visto un ragazzo totalmente vestito con tanto di scarpe che se ne stava in acqua con il sacco delle borse in testa e l'acqua fino al collo perchè in spiaggia erano arrivati i carabinieri.. Che poi sti poveretti probabilmente rischiano pure la vita se mollano per strada la merce dato che si tratta di borse che smercia il mercato nero..
Hai ragione da vendere sulle Olgettine!

Polly ha detto...

mioddio che scena!
cmq per quanto riguarda Figurella, TI RPEGO, tu vacci, ti fai vedere e gli dici "e mo' prova a SNELLIRMI, se ci riesci!".
ahah sai che scena...

barbara ha detto...

Mi sono commossa. Non ha niente ma ti ha dato tutto quello che poteva. Ci sono persone che si meritano tanto di più di quello che hanno ma che purtroppo non hanno niente. Allora penserò a lui nella mi prossima preghiera!
Un bacio.
Ahhhhhhh io ho fatto figurella un po' di anni fa....... sai che ha funzionato! Ora non ce la farei!

Ely75 ha detto...

Chi la miseria la conosce o la conosciuta veramente ha un senso di solidarietà verso il prossimo che difficilmente la gente comune ha .

SkinnyGirl ha detto...

@Barbara e Ely direi che avete sintetizzato meglio di me l'essenza di questo post :-*