La sua verità

Adesso, io capisco che c'è un mercato per tutto e le reti televisive non stanno qua a fare beneficenza, e capisco pure che se puoi rilasciare un'intervista ambitissima sceglierai il migliore offerente. Insomma l'età dell'innocenza e di Georgie che corre felice sul prato l'abbiamo superata tutti, per carità.
Ma il fatto che uno che stava col culo al calduccio su una scialuppa mentre decine di persone morivano affogate, ha avuto il coraggio di intascare da Mediaset 57.000€ per rilasciare un'intervista con "la sua verità", mi fa abbastanza inorridire.
Parla, difenditi, intervieni, hai il diritto di farlo in televisione o sul giornale o dove ti pare. Purtroppo o per fortuna puoi.
Però ricordati che le tue parole valgono un sacco di soldi anche perchè su quella nave è morta una bambina di 5 anni, è morta completamente sola mentre tu "coordinavi i soccorsi" sempre col culo al caldo sulla barchetta. E tu hai il diritto di dire che non è colpa tua, che è stata una tragica fatalità, che sulla barchetta ci sei scivolato perchè la nave s'inclinata, che hai evitato altre vittime quindi in fondo in fondo sei pure un eroe.
Però -specie se sei davvero tanto innocente e vittima degli eventi- allora abbi la decenza di difenderti senza guadagnare una lira sulla morte di una bambina, di genitori distrutti, di vedovi e orfani.
La decenza, il cuore, la coscienza di non farlo.
Verrebbe da dire che è stata un'intervista pagata col sangue e invece no, che io ci metterei la firma per morire con un colpo secco. Quei passeggeri invece sono morti lentamente, soffocando con l'acqua nei polmoni, che notoriamente affogare non è una bella esperienza. E tu con l'aria che è mancata a loro ti ci riempi il conto in banca, porca troia. 
Per la gente che quei soldi gliel'ha offerti e sventolati sotto il naso poi, non c'è manco da spendere una parola. Ma se fossi stata la mamma di Daiana, giuro su Dio che avrei avuto la tentazione di aspettare sotto casa un paio di conduttori/autori/dirigenti televisivi e di infilargli la testa in un secchio pieno d'acqua portandoli a uno sputo dalla morte. Giusto per ricordargli la causale del bonifico appena fatto all'ospite in prima serata.

(Ovviamente le versioni sono contrastanti. Nessuno conferma di aver pagato. Ma guarda caso Schettino non smentisce e Mediaset nemmeno, anzi si affretta a ricordare che tutte le grandi interviste sono oggetto di contrattazione, mentre Salvo Sottile commenta "Non mi risulta. Nel mio programma non viene pagato nessuno". Convincente quanto Ruby nipote di Mubarak insomma. Anche perchè quando c'è puzza di calunnia fioccano subito comunicati stampa, diffide e avvocati. Qua invece niente. Vorrei tanto sbagliarmi eh, ma di solito 2 + 2 fa 4. Non 57.000)

11 commenti:



LadySmith ha detto...

No parole, un dirigente televisivo prima di fare un'intervista dovrebbe fare il tuo stesso ragionamento e invece via di contrattazion, come il migliore dei business; se poi uno non avesse nulla sulla coscienza parlerebbe tranquillamente senza bisogno di lucrarci sopra. Del resto sappiamo che personaggio è Schettino e sappiamo anche bene che impresa è Mediaset e da chi è gestita... Non a caso boicotto i suoi canali ormai da anni.

SkinnyGirl ha detto...

infatti per fortuna ha avuto uno share bassissimo...e sinceramente non me lo aspettavo.

Margherita ha detto...

A volte i connazionali sono meglio del previsto. Hai detto benissimo, parola per parola.

chicchiscedda ha detto...

spero non si possa godere nemmeno un centesimo di quei soldi! speo marcisca in galera. bastardo. e di mediaset, bhè non è la prima volta che fa interviste shock di mer...

ex ColdShiver ha detto...

speculare sulla morte di decine di persone, è veramente una cosa disgustosa. mi chiedo se questi soggetti abbiano una coscienza, il senso del rispetto, la delicatezza. ma già ponendomi questa domanda ho creato la risposta. questi soggetti, sono senza ritegno. non sono esseri umani. e dici bene. sarebbe da portarli a un pelo dall'annegare. chissà se si son chiesti com'era stare nell'acqua gelida. annaspare. morire o d'annegamento o d'ipotermia. dovevano vedere cadavere dopo cadavere ogni vittima di questa disgrazia. magari dopo non dormivano sonni tranquilli. magari dopo, non dormivano più.

SkinnyGirl ha detto...

Che poi mi chiedo una cosa: se il tuo intento è solo quello di difenderti, dire "rifiuto qualsiasi compenso" non ti renderebbe anche molto + credibile agli occhi di chi ti ascolta?
Il fatto che invece ci lucri sopra non ti rende sospetto a prescindere? Cioè così mi fai venire il dubbio che in realtà non vuoi raccontare cos'è successo ma solo rimpinzarti il conto...del resto le solite fonti "vicine alla famiglia" parlano di lavoro perso, spese legali da affrontare, insomma problemi economici...e io capisco che dietro Schettino c'è una moglie, dei figli da mantenere che poveretti non c'entrano niente. Però qua il retroscena è troppo tragico, troppo difficile: secondo me con 32 persone morte quei soldi non si dovevano offrire nè tantomeno accettare.

Ely75 ha detto...

Ha gli avvocati da pagare ;( ...

Lunatica ha detto...

La colpa è di chi glieli da i soldi pur di averlo in trasmissione a fare audience...

E poi la verità è sempre solo una, non esiste la mia la sua la tua...
è che loro prima ne buttano lì una, quella più sensazionale e attrattiva, poi piano piano lemmme lemme si inizia a dare spazio anche ad altre ipotesi e ognuno può iniziare a "difendersi" e "dire la sua", io sono stanca di questo modo di dare le notizie, al di la di Schettino che, per inciso, ha una faccia da cretino che io una nave in mano manco gliela avrei data!

barbara ha detto...

Non ho visto il programma e sinceramente non l'avrei guardato neanche a sapere che c'era. Non credo ad una parola di quello che dice, e in più ci sono le riprese televisive. Ho visto un programma inglese dove parlavano di questa tragedia visto che molti dipendenti venivano dall'Inghilterra e hanno portato testimonianze agghiaccianti.
Quindi per me lui sarebbe da condannare e basta. Detto questo sono contro ai pagamenti per interviste..... e dare soldi ad un assassino è ancora più spregevole. Moralmente degradante, ma alla fine è quello che la società ci sta facendo digerire, quello che conta sono i soldi, le apparenze e quello che si fa vedere con l'aspetto e l'abbigliamento. Quello che si dimostra con il comportamento, la correttezza e la moralità non conta più (o almeno non conta per chi ha questa mentalità)! Speriamo cambi questo mondo.

Giulia ha detto...

Ma è possibile che per i soldi si possa sempre passare sopra a qualsiasi cosa? Possibile che si debba cercare il guadagno anche sfruttando una tragedia così? Quando sento notizie del genere mi viene da pensare che il genere umano sia completamente marcio...che tristezza!!!

SkinnyGirl ha detto...

@Lunatica esattamente: la "mia" verità è già una contraddizione in termini.