Le notizie peggiori

E così, da un secondo all'altro, con un sms arrivato prima di andare a letto, abbiamo avuto la notizia che una compagna di scuola di Nano è morta. La mamma era depressa per aver perso da poco il marito e si è buttata dal balcone con lei in braccio.
Dove prima c'era una famiglia di 3 persone adesso non c'è più nessuno. Sono morti tutti.

Chi può trovare una parola giusta, intuire una logica o tantomeno spiegare perchè?

Il papà di Nana è morto quest'estate durante le vacanze quindi non sapevamo niente ma la mamma l'ho vista il 1° giorno di scuola ed era la solita, tranquilla e sorridente. Invece dopo due giorni si è suicidata e ha deciso di portarsi via anche lei.

Com'è possibile?
Una tipa col pepe al culo, energica, vivace, sicura di sè. neanche lontanamente l'aria della persona depressa o in qualche modo fragile...l'avrei pensato di 1000 altri genitori e pure di un paio di maestre, ma di lei no. Mai.
Com'è possibile?
Una mamma che viveva per la figlia, superpresente in tutto, organizzatissima, con la borsa di Mary Poppins piena di merendine differenziate -che Nana era allergica a mille cose- succhi, vestiti di ricambio, cerotti e acqua ossigenata perchè "se si fa male"...e io che con la fontanella del parco disinfetto pure le fratture multiple la guardavo a bocca aperta. una mamma splendida. 
Com'è possibile?
Nano se la fa coi suoi amici quindi Nana l'ho conosciuta meno dei maschi ma l'ho vista tutti i giorni per 5 anni che erano insieme anche all'asilo...la classica bimba chiacchierona e vanitosa sempre vestita di rosa e brillantini povera stella...proprio il tipo che non sopporta invece con lei commentava pietoso "povera Nana che non può mangiare il pesce", "povera Nana che non può bere il latte"...

Com'è possibile?
Non riesco a pensare al visetto di quella nana che ieri correva con lo zaino delle Winx, cantava nel coro di Natale, vestita da principessa a carnevale con ombretto&rossetto come una donnina grande, poteva farlo solo una volta l'anno e gongolava come una pazza...ieri ballava alla recita e oggi sta sotto terra.

Com'è possibile?
Mi fa male. 
Mi fa male e mi fa paura: se è successo a sua madre allora può succedere anche a me? può succedere a chiunque?
Pensiamo di aver costruito una vita "solida" quando magari la fine di tutto è tra pochi giorni.

Questa idea mi da le vertigini, non riesco a gestirla, a razionalizzarla, mi fa impazzire.
Allora domani Marito muore e io vado fuori di testa e faccio una strage? Detto così sembra assurdo eh: pensi che reagiresti proprio per i figli, alla fine si superano anche le tragedie, se lo fanno tanti puoi farcela anche tu.
Ma intanto questa mamma normale con una bambina normale, come me, come tanti, un giorno chissà perchè non ce l'ha fatta...

16 commenti:



IceAndFire ha detto...

tutto questo è agghiacciante... è terribile che una donna giovane e attiva non abbia trovato la forza di reagire, ed è terribile che a una bambina sia stata tolta la possibilità di scegliere cosa diventare.
non riesco a dire nulla, solo ti abbraccio, e spero, pur se personalmente non ci credo, che adesso siano in un posto migliore.

A*

SkinnyGirl ha detto...

Grazie, grazie mille...in questo momento confuso in cui non riesco a capire tante cose la vostra presenza mi fa bene
:-*

slog ha detto...

una famiglia che si spezza, tre vite che si spezzano, sono un unico immenso dolore. soprattutto per ciò che si lasciano dietro.
spero che ora questa donna abbia trovato la pace :'-(
c'è ben poco da dire, una notizia simile ti azzera la salivazione, figuriamoci le parole
R.I.P.

Fragolina ha detto...

senza parole
solo tanto dolore e confusione.
non la conoscevo, ma in questo momento provo tanto amore per nana e per la sua mamma
mi dispiace davvero tanto

posso solo pregare per loro

questo post è tremendo
faccio persino fatica a respirare in questo momento
immagino come dovrai sentirti tu

SkinnyGirl ha detto...

La cosa è successa lunedì, durante la settimana ho scritto almeno 10 post e li ho cancellati tutti, non riuscivo neanche a parlarne...è stata una notizia orrenda per tutti, adulti e bambini, dura da accettare perfino per gli estranei...

LadySmith ha detto...

Mi spiace tanto per tutta la famiglia e soprattutto per la povera bambina che non meritava assolutamente di morire. Purtroppo la depressione arriva quando meno te lo aspetti, e, detta da un mio amico che a suo tempo tentò il suicidio proprio per via della depressione, dopo aver elaborato l'idea, agli occhi degli altri sembri la persona più tranquilla del mondo proprio perchè sei consapevole che a breve la sofferenza sarà finita.
La cosa di cui non mi capacito è perchè tirare in mezzo nel proprio dolore anche un'altra persona innocente.
E' difficile trovare la forza, purtroppo non tutti ce la fanno.
Un abbraccio grande a te perchè si sente che sei tanto scossa e speriamo che questa famiglia per lo meno ora sia di nuovo insieme, da qualche altra parte.

SkinnyGirl ha detto...

Tesoro che dire...una notizia brutta, bruttissima, che non ci aspettavamo e ci ha sconvolti. Purtroppo se ne sentono spesso...ma quando capita a qualcuno che conoscevi bene c'è tutta un'altra amarezza, non c'è niente da fare :-(

Sgiusgiola ha detto...

non ho parole nemmeno io, sono rimasta interdette perchè sembra che cose del genere possano succedere solo nei film e invece no! :(

ma Nano come la sta prendendo? non oso immaginare cosa può provare un bimbo davanti ad una tragedia del genere!

quando mia sorella aveva 11 anni un suo amichetto coetaneo è morto in un incidente (cadde nel vano ascensore di un palazzo in costruzione) e per mia sorella è stata una cosa tremenda...iniziarono attacchi di panico, paura della morte etc etc..
niente di bello ti assicuro!

SkinnyGirl ha detto...

@Sgiu i bambini naturalmente non hanno saputo tutta la verità, gli abbiamo detto che la loro amichetta ha avuto un incidente ma non che è morta anche le mamma nè tantomeno come. Nano si è chiuso nel mutismo più totale come pure altri bambini, specie i maschietti, esaurite le domande tipo "com'è che Nana l'ho vista ieri e oggi è morta?" "adesso dov'è?" "ma allora non la vediamo mai più?" "di chi è la colpa?" non ha più detto una parola.
Una mamma ha contattato una psicologa infantile che ha consigliato di non forzarli, di non dire niente se non sono loro a tirar fuori il discorso perchè hanno un'età che non gli permette assolutamente di capire cosa è successo (del resto non lo capiamo noi adulti figuriamoci loro che della morte non sanno niente, molti non l'hanno vissuta neanche con nonni, anziani ecc. che sarebbe + naturale e + semplice da accettare), senza sollecitarli lo metabolizzeranno piano piano ognuno a modo suo. Mi auguro che lo superi senza i problemi di tua sorella essendo più piccolo e meno consapevole...

annina ha detto...

mi e' venuto la pelle d oca...mamma mia. ç_ç

Livia ha detto...

Quando l'ho letto sul giornale ho pensato le peggio cose di questa mamma (come di tutti gli altri che l'hanno fatto prima di lei) che in un atto di egoismo supremo s'è portata la nana appresso... io perlomeno lo vedo come un atto di egoismo, mentre lei avrà pensato di risparmiarle una vita di sofferenze...
Com'è possibile? l'ho pensato anche quando anni fa ho appreso che la bambina che vedevo tutte le estati al mare era stata ammazzata di botte dal compagno della madre. Un giorno caracollava fino alla bici di mio figlio che le piaceva e l'estate dopo non c'era più.
Non ho idea del perché alcuni ce la facciano e altri no. Mia nonna a 28 anni nel giro di 6 mesi perse la sorella, il marito e il figlio di 6 anni, eppure non si portò mia madre giù dal terrazzo... Che la differenza stia nella fede?

SkinnyGirl ha detto...

Ecco il caso della bimba che conoscevi al mare fa ancora più rabbia, probabilmente il compagno della madre non l'ha ammazzata perchè era disperato, maledetto...l'unica cosa che posso dirti con assoluta certezza in questo mare di dubbi è che questa mamma ADORAVA Nana, viveva per lei, era iperprotettiva, guai a chi la toccava, perfino esagerata (all'asilo non la potevo vedere per questa cosa, a 3 anni si menano ed è normale invece Nana guai a toccarla, correva a incazzarsi con le maestre per ogni graffietto, per ogni morso manco gli altri bambini volessero ucciderla). Secondo me nel cervello qualcosa si spegne, hai come un blackout, non sei più tu, la depressione ti fa sragionare e vedere tutto in una logica malata, assurda: in questo caso Nana -restando senza genitori e con nonni/zii inesistenti per vari motivi- sarebbe finita ai servizi sociali, lei avrà pensato di proteggerla, di evitarle una vita difficile, della serie "meglio morta con me che viva chissà come". Ma ripeto, ed è infatti la cosa che mi fa più paura come ho scritto nel post, sono convinta che la depressione porti a una specie di pazzia che ti fa perdere qualsiasi logica e lucidità, qualsiasi mamma pensa "ah no a me non potrebbe mai succedere" e invece magari sì...non lo so eh, ma a giudicare da questo caso e da altri che ho sentito/letto negli anni non trovo altra spiegazione...
certo per fortuna non succede sempre e a tutti, di solito alle tragedie con fatica ma si reagisce, si superano (vedi il caso di tua nonna che è stata forte e ce l'ha fatta) ma evidentemente alcune volte anche no...
Un bacio

Polly ha detto...

non ho parole, mi dispiace moltissimo per loro e per la sofferenza e lo schock di chi gli sta intorno e gli voleva bene. sono esterrefatta...

Lunatica ha detto...

ho i brividi, davvero... non so che dire. fa paura.....
però ti abbraccio, posso?

SkinnyGirl ha detto...

@Luna ...certo che puoi
:-*

Ely75 ha detto...

stessa cosa ha fatto la sorella di un ex collega di marito, depressione da separazione si è lanciata dal balcone con i suoi due bambini. Dicono che madre porti con sè i figli in queste tragiche fini per proteggerli dal dolore della vita, non mi azzardo di giudicare, preferisco non saperlo mai cosa può passare nella mente in simili circostanze.
Un abbraccio a Nano .
PS : Chiedigli come si sente, fallo sfogare, quando io persi il mio compagno di classe nessuno lo fece e dentro ho avuto un tale dolore che mi sono trascinata per anni .